Beata  Madre Maria Candida dell'Eucaristia

 

 

Dal libro " Nella stanza del mio cuore "

Quando avevo 17 anni, mi fu concesso di seguire un corso di esercizi spirituali presso l'Istituto di cui avevo frequentato le scuole. Gesù, in quei giorni, mi attirò fortemente a Sé, facendomi sentire la vanità di tutte le cose. Per questo, quando il Sacerdote mi chiese se Gesù aveva parlato al mio cuore, potei rispondergli subito di sì. 

Quella confessione fu la porta della mia nuova vita spirituale. Quel Padre mi parlò della verginità, mi animò ad andare sempre avanti, senza fermarmi mai, e mi insegnò a fare il voto di verginità per tre mesi; dopo avrei potuto rinnovare di volta in volta la mia offerta a Gesù. Raccolta nel mio ringraziamento, dopo la Comunione, pregai: « 0 Gesù, ti scelgo per unico amante dell'anima mia, e ti consacro la mia verginità per tre mesi ». 

Ma non per tre mesi, io volevo essere di Gesù: per sempre, per sempre! Fu quello un giorno di paradiso, di festa tanto bella per la mia anima.

Pag.4


Presentazione Pagina 1 Pagina 2 Pagina 3 Pagina 4
 

Pagine curate, da un laico della diocesi di Ragusa, per incarico delle Carmelitane scalze della città

messaggio del curatore