PRESENTAZIONE

 

Il cammino di una creatura verso la santità è sempre motivo per lodare e benedire Dio. Il Signore si fa conoscere e si offre a noi, invitandoci ad una libera risposta al suo amore. Egli ci prende come siamo; qualità, limiti, difetti non sono di ostacolo alla santità, ma costituiscono le connotazioni concrete secondo le quali ciascuno di noi glorifica le ricchezze della sua redenzione e della sua misericordia.

La Provvidenza intreccia misteriosamente le fila della nostra vita per portarci alla comunione con Dio. La migliore risposta della creatura è dunque la fede, che sa scorgere in tutto la sua Presenza, e l'amore che ci fa abbandonare a Lui.

  Questa fede e questo amore hanno reso docile all'azione di Dio Madre Maria Candida già negli anni inquieti dell'adolescenza e     l' hanno portata a una penetrazione sempre più profonda del mistero eucaristico. Esso è diventato la sorgente ineffabile della sua contemplazione, il centro vitale da cui ha tratto ispirazione per un continuo dono di sé e una fecondità mirabile di virtù.

  La sua vicenda interiore può stimolare la fede, specialmente nei giovani, perché l'incontro con Cristo non si limiti a brevi e saltuarie esperienze psicologiche, ma dia senso, gioia e continuità a tutta la vita.

  Bocca di Magra, Festa del Corpus Domini 1989

  + Anastasio A. card. Ballestrero ocd.


Presentazione Pagina 1 Pagina 2 Pagina 3 Pagina 4
 

Pagine curate, da un laico della diocesi di Ragusa, per incarico delle Carmelitane scalze della città

messaggio del curatore