L'Eucaristia è la bellezza.

 

I primi meravigliati del Mistero Di Madre Candida siamo noi, sarà riconosciuta vera mistica. I quaderni lasciati da lei sono una miniera.

 

In Chiesa sì parla della Parola di DIO, ma non si parla della bellezza di testimoni bisogna scavare nei suoi scritti per capire dove nasce quel pensiero.

 

La mia riflessione si articola in tre brevi momenti. Per bellezza: scrisse uno scrittore russo il mondo sarà salvato dalla bellezza. Signore ma quale bellezza? Quella domanda riguarda il destino, il senso della Fede Cristiana oggi mondo secolarizzato. C’è angolo dove non ci sia oggetto, oggetti preziosi di lusso. Nelle pagine dei giornali, ci sono donne con corpi perfetti, ma questa cultura non ci salva eppure la bellezza è il luogo dove il visibile e l'invisibile intuiscono come una poesia, un quadro in cui s’intuisce che c'è qualcosa che attira l'essere, è la forza di interpellare generando flusso d’energie che dalla materia passa. Sono in adorazione io non vedo ma le figure indicano e ci mettono in atteggiamento.

 

Attraverso la materia sentiamo questo attirare e attingiamo a questo richiamo.

 

Filoconia, elevarsi verso la bellezza di Dio, attraverso il proprio vissuto, questo ci può sorprendere e non abbiamo considerato che Dio ha la forza d’attrazione come in Sant’Agostino è compimento di cammino e ascesa la bellezza, ci vuole lavoro dì mano di testa ma soprattutto di cuore. E" un fatto interiore che fiorisce dall'incontro nuovo e sorprendente. C'è qualcosa che deve pur sentire. Questa bellezza è l'Annuncio D' Incarnazione come uomo che rende possibile sentire la bellezza un Dio che si dona. Accogliendo come dice Paolo ai Colossesi assume valenza di sacramento Solo nella fede si può sentire incarnato Dio che ha reso bella e che anche la disgrazia ha un senso. Noi dobbiamo affermare che la vita eterna esiste perché Dio si è incarnato. La bellezza è credibile nella misera realtà del mondo. A chi ha perduto una persona cara a chi vede il mondo sgretolai sì ci sono delle parole di consolazione ci consola il figlio di Dio che è venuto. Il vero dramma e non credere nell’incarnazione La bellezza dei creato e il sorriso di tenerezza che Cristo ci rivolge attraverso la materia c’elevano l'anima. Cristo si è trasfigurato nel Monte Tabor in Lui brilla il sole dell'amore suscitando la risposta della fede. Se impigliati nel folle consumo, nella materialità fine a se stessa non possiamo sentire la bellezza. Lei la Beata Madre Candida c’induce alla bellezza più profonda e come può essere bella la vita al Convento di Clausura. E' Gesù capace di trattenere esistenze per sé la vita contemplativa non è capita i nostri calici vanno in frantumi dice Santa Teresina: dov'è finito Gesù in Croce? E questa è bellezza? Ha detto sì sulla Croce con il sì della Madre. Non siamo innamorati fino in fondo da portare questa bellezza. Come amore assoluto non solo con la Croce, è venuto nell'Eucaristia. Tutto ciò che Gesù ha detto diventa un sì nel quale sì realizza tutta l'incarnazione. La fecondità di Cristo sta: QUANDO SARO' INNALZATO, ATTIRERO' TUTTI A ME, nel suo sì Maria si mette per prima col suo FIAT. Sorge sempre Maria quanti seguaci hai! La cosa più bella è restare ai piedi della Croce. In quella parte di Maria ci siamo tutti noi.

 

Il Papa scrive in una lettera che EUCARISTIA è dono grande per sopportare ambiguità e riesce a trasformare la vita dei cristiani. Il senso della Liturgia non sono i gesti Verrà il tempo dove Madre Candida sarà messa in movimento Liturgico. In uno scritto Madre Candida dice: oasi della felicità è Cristo Eucaristia, ma le anime vanno altrove se sapessero se gustassero allora avrebbero pace.  Gli uomini se sapessero, tutti verrebbero a questa fornace. Madre Candida vive in una profondità misteriosa, parla della fonte che sente veramente il discorso della Samaritana al cap. 4 di Giovanni.

 

Ciascuno costruisce il proprio pozzo, ma è allo sfondo del pozzo il luogo d’incontro tra Dio e l'uomo. Dio guarda nel fondo del cuore. La Samaritana né qui né là; e allora dov'è? La sorgente d'acqua viva sono gli attivisti della carità. La Liturgia è quella che ha a che fare con il Signore e, l'Eucaristia è il culmine. L'ascolto è colui che viene celebrato. Sbagliamo perché assistiamo alla Messa e ci dimentichiamo di Lui. L'Evento di Cristo è il mistero è la bellezza; se gli uomini venissero a questa fornace avrebbero una diga. Così l'anima mia va a pensare di Te - M.C.

 

L'anima di fronte a Gesù o Santa Comunione.

 

 Le persone, il vero apostolato è di stare con Gesù oggi c'è tanta gente che fa tante cose buone, ma Gesù dov'è? Si rischia per Lui?

 

LORO, le suore di clausura stanno al posto nostro; stanno accanto a Gesù! Madre Candida non vuole altro, sa che così porterà frutti alla Chiesa non ho altre opere e virtù! Dietro questi scritti che sembrano devozioni che non contano ci sono delle persone che rischiano tutto e per tutto nessuno correrebbe dietro a qualcosa d’inesistente: voglio essere questo voglio essere quello voglio primeggiare; e Gesù Eucaristico dov'è?

 

RAGUSA 15/01/2005

Relatore Carmelo Mezzasalma

 

 

Pagine curate, da un laico della diocesi di Ragusa, per incarico delle Carmelitane scalze della città

messaggio del curatore